Diberdayakan oleh Blogger.

Popular Posts Today

Italia, Tavecchio: «Pallotta? Gesto lodevole. Conte ce lo chiedono»

Written By kom nampultig on Rabu, 15 April 2015 | 23.45

ROMA - Quello del presidente della Roma, James Pallotta, di non appellarsi contro la chiusura della curva Sud per gli striscioni contro la madre di Ciro Esposito è "un gesto lodevole". Lo afferma il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, a margine delle celebrazioni per i cento anni dello scudetto del Casale. "È un segnale molto chiaro", aggiunge, definendo "l'atteggiamento della Roma importante". "Se ci voleva un presidente straniero per compiere un gesto del genere? Il cognome non è mai straniero - risponde Tavecchio ai giornalisti - il gesto è italiano di nascita".

«CONTE? LO CHIEDONO. JUVE? BENE PER IL RANKING» - Tra Antonio Conte e la Figc "non ci sono mai state nubi, non ha mai neanche piovuto". Così il numero uno federale. A Casale era presente e sorridente anche il ct dell'Italia. "È naturale che qualche club possa venire a chiedere Conte, i cambiamenti fanno parte della vita - ha aggiunto Tavecchio -. Ma Conte ha un contratto e noi lo rispetteremo: non siamo di quelli che fanno un contratto per poi non rispettarlo. Sono molto contento che ieri la Juventus abbia vinto. Se non dovesse portare avanti la Champions sarebbe un problema per l'Italia e il suo ranking".

PORTARE IL CALCIO A SCUOLA - "Siamo in Piemonte, dove è nata la Figc, a cui ha dato il Torino, il Casale e la Juventus, che ci mette in condizioni di stare in Europa con grande dignità. L'Italia, però, a differenza di quello che succede nel mondo, non inserisce il calcio nella scuola - ha aggiunto -: dobbiamo tornare a unire questo sport e gli studenti". ETERNIT? UN OLOCAUSTO - "Oggi prendo coscienza di un Olocausto che è avvenuto nella città di Casale: noi siamo vicini alla popolazione locale". Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha parlato così della vicenda Eternit nel corso della cerimonia. Anche Malagò ha parlato della vicenda: "Questa è la Federcalcio che mi piace. Dobbiamo dare un messaggio di vicinanza alla gente per quello che è successo a Casale. Lo sport si candida più di tutti per fare da antidoto, per aiutare le persone a vivere meglio. Ho letto numeri assurdi sulle morti per amianto, incommentabili - ha detto -. Questo Coni è particolarmente vicino ai temi sociali". "Gli sfottò non devono venir meno - ha aggiunto il presidente del Coni tornando a parlare di sport - ma finita la partita non dimentichiamoci di darci una stretta di mano. I ragazzi siano una dimostrazione di far play".
23.45 | 0 komentar | Read More

Pioli: «Juve? La Lazio va a Torino per vincere»

ROMA - «Vogliamo provare a continuare a vincere anche contro la Juve, sicuramente dovremo uscire dal campo senza nessun rimpianto». È così che Stefano Pioli, tecnico della Lazio che sta meravigliando il campionato, prepara i suoi alla supersfida di sabato sera che vedrà i biancocelesti impegnati a Torino nello Stadium dei Campioni d'Italia in carica. «C'è da continuare a lavorare a testa bassa, non abbiamo ancora ottenuto nulla», continua l'allenatore ai microfoni di Mediaset, «da inizio stagione siamo arrivati dove siamo lavorando con grande fiducia. Abbiamo capito da subito la potenzialità di questa squadra e la società ci ha messo nelle migliori condizioni per crescere». LAVORO E CONCENTRAZIONE FINO ALLA FINE - «Paragoni con Maestrelli e Eriksson? Sono attestati di stima che fanno sicuramente piacere ma ripeto: c'è tanto ancora da fare - insiste Pioli - ancora non abbiamo centrato il nostro obiettivo e dobbiamo restare concentrati. Io sottovalutato perché ho solo lottato per la salvezza finora? Si sbaglia a pensare che siano vincenti solo gli allenatori che vincono, sono vincenti tutti gli allenatori che raggiungono gli obiettivi». I COMPLIMENTI DI MALAGÒ - "Faccio i complimenti alla Lazio per avere superato in classifica la Roma: sono cose positive per il nostro campionato". Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a margine delle celebrazioni per i cento anni dello scudetto del Casale. "Negli ultimi anni le varie posizioni in classifica si decidevano troppo presto - aggiunge - e questo non è positivo per il mondo del calcio, per chi ci investe, per le televisioni e per chi va allo stadio. Più c'è competitività e più il calcio ne guadagna".
23.45 | 0 komentar | Read More

Ibrahimovic, il Psg fa appello contro la squalifica

mercoledì 15 aprile 2015

L'attaccante fermo quattro giornate per le frasi pronunciate contro l'arbitro e la Francia il 15 marzo scorso, in occasione della gara con il Bordeaux persa 3-2 dalla squadra parigina

PARIGI - Il Psg ha presentato appello contro la squalifica di 4 giornate inflitte a a Zlatan Ibrahimovic per le frasi pronunciate contro l'arbitro e la Francia il 15 marzo scorso, in occasione della gara con il Bordeaux persa 3-2 dalla squadra parigina. Ibra al termine del match (perso, a suo dire, per una svista arbitrale) aveva perso la calma e si era scagliato contro il direttore di gara Lionel Jaffredo e uno dei suoi assistenti, e poi aveva pronunciato la frase: "Francia paese di m... non si merita il Psg", che aveva scatenato un putiferio non solo calcistico ma anche politico. A meno che l'appello non venga accolto, lo svedese salterà le quattro sfide di campionato contro Nizza (sabato prossimo), Lille, Metz e Nantes, per tornare in campo solo per le ultime tre partite della stagione. Ibra stasera non giocherà nemmeno l'andata dei quarti di finale di Champions tra Psg e Barcellona al Parco dei Principi perchè squalificato.

Video

Ibrahimovic furioso: «Francia, paese di m...»

Tutte le altre news di Ligue 1 →
23.45 | 0 komentar | Read More

Maxi penalizzazioni a Reggina e Novara

ROMA - Terremoto in Lega Pro. Il Tribunale Federale Nazionale - Sezione Disciplinare ha inflitto 12 punti di penalizzazione alla Reggina e 8 punti al Novara. Ai calabresi anche un'ammenda di 20mila euro e 13 mesi di inibizione al presidente Pasquale Foti, ai piemontesi 10mila euro multa e 15 mesi di inibizione al presidente Massimo De Salvo. Alla base della sentenza irregolarità amministrative.

NUOVA CLASSIFICA GIRONE C - La Reggina, già ultima, scende a quota 10 punti e retrocede matematicamente in Serie D. Questa la gradutoria: 1. Salernitana 76 punti; 2. Benevento 71; 3. Juve Stabia 63; 4. Matera 60; 5. Foggia 57; 6. Lecce 57; 7. Casertana 56; 8. Catanzaro 49; 9. Barletta 44; 10. Cosenza 42; 11. Vigor Lamezia 42; 12. Melfi 41; 13. Martina 36; 14. Lupa Roma 36; 15. Paganese 35; 16. Messina 29; 17. Ischia 29; 18. Savoia 27; 19. Aversa 25; 20. Reggina 10.

NUOVA CLASSIFICA GIRONE A - Il Novara perde il primato e scivola al quarto posto lasciando la vetta al Bassano. Il club ha già comunicato che presenterà ricorso. Questa la graduatoria: 1. Bassano 67 punti; 2. Pavia 63; 3. Alessandria 62; 4. Novara 59; 5. Como 57, 6. FeralpiSalò 49; 7. Real Vicenza 48; 8. Venezia 46; 9. Cremonese 45; 10. Arezzo 45; 11. Sudtirol 44; 12. Giana Erminio 42; 13. Mantova 40; 14. Torres 40; 15. Renate 40; 16. Monza 35; 17. Lumezzane 31, 18. Pordenone 30; 19. Albinoleffe 29; 20. Pro Patria 28.  

 


23.45 | 0 komentar | Read More

Montella suona la carica: «A Kiev vietato sbagliare»

KIEV - "Con la Dinamo sarà scontro diretto, e non possiamo permetterci di sbagliare. L'Europa League per noi è un obiettivo fondamentale della stagione. Sappiamo che non sarà facile, e dobbiamo essere concentrati, così come in campionato, competizione che per me è ancora aperta". Vincenzo Montella avverte Kiev: nonostante il momento poco brillante, la Fiorentina è pronta a lottare sino all'ultimo: "La Dinamo è una squadra completa, che gioca con trame importanti - afferma in conferenza stampa - Sa come muoversi e cosa fare, sia quando i suoi giocatori attaccano alti, sia quando attaccano bassi. In più, è un mix perfetto di giocatori giovani ed esperti. Avremo bisogno della miglior Fiorentina per batterli, e so che domani sarà così".

UNA VITTORIA PER RIPARTIRE - Le brutte prestazioni offerte contro Juve e Napoli hanno fatto correre ai ripari il tecnico, che ha subito cercato di capire il perchè di un tracollo così improvviso: "Il problema è stato a livello mentale. I dati che abbiamo raccolto lo testimoniano. Questa partita così difficile arriva al momento giusto, perchè dovremo mettere in campo la massima concentrazione possibile per tornare ai nostri livelli. Mi aspetto di più da tutti, anche da me stesso. Questo è il momento di dimostrare quanto valiamo".


23.45 | 0 komentar | Read More

Roma, chat tra Pallotta e i tifosi: segui la diretta

mercoledì 15 aprile 2015

Il presidente sbarca su Twitter per una chat in tempo reale con i sostenitori giallorossi

ROMA - Un filo diretto con i tifosi, via social network. Nel giorno in cui la Roma dà il via alla campagna abbonamenti per la prossima stagione, James Pallotta 'sbarca' su Twitter per una chat in tempo reale con i sostenitori giallorossi. Il presidente - finito nel mirino di una parte della tifoseria per il mancato ricorso contro la squalifica della Curva Sud - risponderà alle domande attraverso l'account ufficiale in lingua inglese del club (@ASRomaEN).

Tutte le altre news di Roma →
23.45 | 0 komentar | Read More

MisterCalcio Cup, il borsino: Denis, Candreva, Klose e Florenzi in rialzo

ROMA - Vola German Denis, salgono anche il romanista Alessandro Florenzi e i laziali Miro Klose e Antonio Candreva. Sono i principali aumenti delle quotazioni di MisterCalcio Cup dopo la 30ª giornata di Serie A. L'attaccante atalantino fa registrare l'aumento più significativo (4 crediti) grazie alla doppietta messa a segno contro l'Atalanta. Bene anche i due calciatori della Lazio, il collega giallorosso (autore di un gol su rigore a Torino), gli interisti Rodrigo Palacio e Mauro Icardi, e Achraf Lazaar del Palermo, che guadagnano tutti tre crediti.

MALE AVELAR - Tra i flop di giornata, malissimo Danilo Avelar del Cagliari (meno tre) e in ribasso anche i tecnici Maurizio Sarri, Vincenzo Montella e Rudi Garcia, che scendono tutti di due punti.


23.45 | 0 komentar | Read More

Fiorentina-Pasqual: ufficiale il rinnovo

Written By kom nampultig on Selasa, 14 April 2015 | 23.45

FIRENZE - Fiorentina-Pasqual: avanti insieme. Il capitano ha trovato l'accordo con il club firmando il rinnovo di contratto fino al 30 giugno del 2016. Pasqual è arrivato a Firenze nel 2005, finora ha collezionato, nelle dieci stagioni in maglia viola, 330 partite realizzando 10 reti. Ecco la nota ufficiale: " Manuel Pasqual ha firmato un contratto che lo legherà alla società gigliata fino a giugno 2016". 


23.45 | 0 komentar | Read More

Florenzi: «A mente fredda non lascerei l'intervista»

ROMA - Alessandro Florenzi ha parlato con i tifosi in chat su Twitter. "L'intervista abbandonata? Sono cose che a caldo possono accadere - ha detto l'esterno della Roma - a freddo non lo avrei mai fatto e avrei risposto alle domande".

RONALDO, FABREGAS E  TOTTI  - I suoi idoli sono Fabregas, Ronaldo e, ovviamente, Totti: "Il gol in rovesciata col Genoa è il mio preferito. Il giocatore più forte attualmente? Cristiano Ronaldo. Totti? Quello che ha fatto è irripetibile, ogni calciatore ha una sua storia. Il mio idolo è Cesc Fabregas. Il mio cantante preferito? Luciano Ligabue".

TORINO - A stupire è stato anche il fatto che abbia preso il pallone e abbia calciato il rigore procurato da De Rossi contro il Torino dimostrando grande freddezza: "Ero concentrato e pensavo solo a segnare".

Video

Florenzi si arrabbia e lascia l'intervista


23.45 | 0 komentar | Read More

Medel: «Derby? L'Inter giocherà con gli attributi»

INVIATO AD APPIANO GENTILE - Un derby da giocare... mostrando gli attributi. Gary Medel ha suonato la carica in vista della sfida di domenica contro il Milan parlando in conferenza stampa alla Pinetina.

Medel, che stadio si aspetta al Meazza domenica?
Ci sarà un'atmosfera speciale e spero che sia una bella partita per i tifosi. Mi auguro che, giocando in casa, conquisteremo i tre punti.

Le ha dato fastidio quando la critica ha parlato di assenza di carattere da parte dell'Inter?
Mettiamo in campo tutti noi stessi e cerchiamo di migliorare giorno dopo giorno. Non è stato l'anno migliore della storia dell'Inter e anche noi lo sappiamo.

Si aspettava di diventare così importante anche con Mancini in panchina dopo che era stato Mazzarri a volerla all'Inter?
Io sono alle dipendenze dell'allenatore, prima con Mazzarri che poi se n'è andato e ora con Mancini. Con Mancini mi sento molto bene anche se i risultati non arrivano. Faremo il possibile per conquistare la qualificazione all'Europa League.

Parlerà con il suo connazionale Zamorano sull'atmosfera del derby?
Non ho mai giocato il derby di Milano e ho preso parte al derby di Buenos Aires con il Boca, uno dei più sentiti del mondo. Sono pronto anche per il derby di domenica.

Brozovic e Guarin sono stati un po' disattenti prendendo il cartellino giallo al Bentegodi?
In campo giochiamo sempre al 100% e a volte capita di prendere un cartellino giallo. Fredy è stato sfortunato a Verona.

L'Inter è condizionata a giocare a San Siro? Sente la pressione?
Giocare con la maglia dell'Inter non è facile perché è un grande club, molto conosciuto al mondo. Speriamo di regalare una gioia sia ai tifosi che a noi stessi: viste le difficoltà della stagione ne avremmo bisogno sia noi che loro.

Cosa le piace e cosa non le piace del calcio italiano?
Mi piace molto la Serie A. Tutte le partite sono difficili e non c'è mai un match scontato: si può vincere e perdere contro tutti.

Le dà fastidio che l'Inter cerchi per la prossima stagione rinforzi nel suo ruolo?
Non dipende da me e la scelta è dei dirigenti e dell'allenatore. Se la squadra si rinforzerà con un elemento anche nella mia posizione, lotterò per giocare il più possibile come ho sempre fatto.

Cosa pensa del Milan?
E' una squadra forte che ha avuto una stagione irregolare come la nostra, ma merita molto rispetto.

Quale giocatore toglierebbe ai rossoneri?
Non temo un giocatore in particolare: bisogna temere tutta la squadra.

Quando Mancini ha parlato di rivoluzione in vista della prossima stagione, come ha reagito lo spogliatoio?
Se il mister lo ha detto, vuol dire che possiamo migliorare. Come squadra abbiamo reagito e ci siamo resi conto che possiamo fare di più.

Thohir sarà in tribuna al derby. Vi darà una spinta in più?
Il presidente non vive qua, ma è sempre in contatto con ognuno di noi. Ci manda messaggi e ci incita. E' bello sapere che sarà allo stadio.

La prossima stagione pensa di poter giocare anche come difensore?
In Nazionale gioco nella difesa a 4 e sono a disposizione per giocare in tutti ruoli.

L'Inter giocherà un derby all'attacco, per vincere?
Sarà un derby molto sentito e interessante. Non dovremo giocare tutti all'attacco, ma con molta intelligenza perché affronteremo una squadra forte. Serviranno cuore e… attributi.


23.45 | 0 komentar | Read More
Techie Blogger